• home
  • Restauri - 2018 - PFP1 - Ercolano, Casa del Colonnato Tusc.

Ercolano, Casa del Colonnato Tuscanico

Intervento conservativo sui mosaici degli ambienti 16 e 18

L’attività didattica del cantiere che si svolgerà dal 3 settembre al 5 ottobre ad Ercolano avrà come oggetto le pavimentazioni musive di due ambienti della Casa del Colonnato Tuscanico, individuati come triclinio e cubicolo nei precedenti scavi (rispettivamente ambiente 16 e 18 della planimetria allegata).

La pavimentazione del triclinio è costituita da un ampio tappeto musivo a tessere lapidee bianche, delimitato da una cornice lineare tricroma, al centro del quale è presente uno pseudoemblema con motivo geometrico di ottagoni realizzato con tessere lapidee policrome. Il mosaico del piccolo cubicolo è realizzato in tessere lapidee bianche e nere con cornice dal motivo “a pettine” e presenta un ampio pseudoemblema circolare con motivi fitomorfi. Entrambe le pavimentazioni sono coperte da abbondanti depositi superficiali coerenti ed incoerenti, macchie ed incrostazioni che impediscono la corretta leggibilità della decorazione musiva. Si apprezzano inoltre ampie zone deformate, difetti di adesione e coesione del tessellato e disgregazione delle malte preparatorie, con conseguente perdita progressiva di singole tessere e di porzioni di tessuto musivo.

L’intervento conservativo riguarderà un'area campione significativa delle diverse problematiche presenti sul mosaico del triclinio (ambiente 16) e sarà finalizzato all'elaborazione di un progetto di intervento da parte degli allievi; a tale scopo saranno eseguite le operazioni di rilevamento grafico puntuale dello stato di conservazione, dei procedimenti esecutivi e la messa in sicurezza del tessellato dell'intero ambiente, mentre in una o più aree campione si procederà all’individuazione della metodologia di intervento  relativa alle operazioni di pulitura, consolidamento, rimozione di stuccature non idonee ed eventuale presentazione estetica, fornendo le indicazioni di progetto necessarie per il restauro dell'intera pavimentazione.

Nell’ambiente del cubicolo (ambiente 18) si interverrà esclusivamente con operazioni di messa in sicurezza, limitatamente alle aree in pericolo di imminente perdita di tessellato.

L'attività interesserà gli allievi del 65° corso PFP1 IV anno, guidati dalla restauratrice docente del Laboratorio mosaici e stucchi ISCR Daniela Gennari e dall'assistente alla didattica restauratrice Fabiana Moro.

Tutte le operazioni di restauro verranno concordate con il Direttore dei lavori Giorgio Sobrà, con la direzione tecnico scientifica della Maria Concetta Laurenti per gli aspetti storici ed archeologici e si avvarranno del contributo delle diverse professionalità dei laboratori scientifici e tecnici appartenenti al gruppo di gruppo di lavoro ISCR.

Gruppo di lavoro ISCR

Progettisti

Direzione dei lavori, coordinamento e progettazione complessiva degli interventi: Giorgio Sobrà
Direzione tecnica, responsabile e progettista degli aspetti storici e archeologici: Maria Concetta Laurenti
Restauratore progettista degli interventi conservativi, direttore operativo e docente: Daniela Gennari

Personale tecnico scientifico ed esperti scientifici a supporto dell’attività di progettazione ed esecuzione

Restauratore progettista: Valeria Massa
Progettisti per le indagini fisiche: Fabio Scala, Fabio Aramini
Progettisti per le indagini biologiche: Marco Bartolini, Sandra Ricci
Progettista per indagini geologiche: Lucia Conti
Progettista per indagini chimiche: Gianfranco Sidoti
Documentazione rilievo metrico e volumetrico 3D: Ferdinando Provera
Documentazione fotografica: Angelo Raffaele Rubino
Progettista per l'organizzazione tecnica preliminare: Patrizia Governale
Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori: Rocco D'Urso

Esecuzione

Scuola di Alta Formazione e Studio ISCR MiBAC
allievi del 65° Corso SAF ISCR - PFP1
restauratrice docente: Daniela Gennari
assistenza alla didattica: restauratrice Fabiana Moro