• home
  • Laboratori e servizi - Santa Marta Restauro Aperto

Santa Marta al Collegio Romano. Restauro Aperto

Da ottobre 2017 la chiesa di Santa Marta al Collegio Romano (foto 1-3), affidata all’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro, ospita Aperto per restauri. Il titolo del progetto vuole suscitare la curiosità del pubblico al quale viene offerta la possibilità di assistere al lavoro dei restauratori mentre operano su preziose opere del nostro patrimonio.

Per questa prima fase si è scelto di affrontare il complesso e affascinante tema dei dipinti murali proponendo tre esempi molto diverso tra loro per provenienza, tecnica e condizioni: un affresco in situ, frammenti di affreschi e stucchi dipinti, un affresco staccato.

Sulla parete di fondo del coro è possibile seguire il lavoro dei restauratori sui dipinti murali tardo cinquecenteschi appartenenti all’apparato decorativo originale.

L’intervento dei restauratori si concentrerà in particolare sul trattamento delle lacune, per consentire una migliore leggibilità dell’opera in relazione alla sua storia conservativa e ridurre il disturbo visivo causato dall’interruzione della stesura pittorica originale (foto 4-6).

Dal complesso della cosiddetta Villa delle terme degli stucchi dipinti presso Tor Vergata (I secolo d.C.)  provengono i circa 7000 frammenti di affreschi e stucchi che, dopo le operazioni di pulitura e consolidamento, verranno ricomposti mediante la ricerca degli attacchi fra le parti e il riconoscimento dei vari insiemi decorativi. L’obiettivo finale è quello di rimontare su pannelli artificiali i nuclei maggiori della decorazione pittorica oltre a definire lo schema generale decorativo dell’ambiente (foto 7-13).

Dal Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia a Roma, proviene l’affresco staccato di Domenico Zampieri detto Domenichino raffigurante Narciso, parte della decorazione del cosiddetto Casino della morte e raffigurante Narciso, eseguito dal pittore tra il 1603 e il 1604 e ora conservato presso il Salone delle Firme che insieme agli altri due con Venere e AdoneGiacinto e Apollo realizzati per il cardinale Odoardo Farnese.
Obiettivo dell’intervento è quello di effettuare un’operazione di conservazione e nello stesso tempo di valorizzazione di un’importante opera di Domenichino, oggi compromessa nella corretta lettura (foto 14-17).

Infine, un video tratto dal Capitolato di restauro dei dipinti murali, prodotto dall'ISCR con la società Spazio Visivo, illustra al pubblico le operazioni di restauro sui dipinti murali.

Con l’occasione è tornata nella chiesa La predica del Battista di Francesco Cozza (1606-1682), l’unica fra le tre tele superstiti dell’apparato originario appartenente allo Stato.
Rinvenuta sul mercato antiquario, venne acquistata nel 1966 per essere ricollocata nella Chiesa di Santa Marta al Collegio Romano, allora in restauro, e quindi trasferita nei depositi di Gallerie Nazionali - Palazzo Barberini che lo hanno conservato finora.  La tela che era stata adattata alla forma rettangolare con aggiunte angolari, fu ridotta a quella ovale originaria. È un’opera importante del catalogo del pittore di origine calabrese e di adozione romana che la dipinse nel 1675 (foto 18).

La chiesa di Santa Marta. Restauro Aperto dell’ISCR avrà il seguente orario di lavoro: 9.00-17.00.

Le visite del pubblico e delle scuole si svolgeranno con prenotazione il martedì e il giovedì. Sono previste tre visite giornaliere con i seguenti orari:
ore 11.00, 14.00 e 15.00

Il mercoledì e il venerdì il pubblico sarà ammesso liberamente negli ambienti di Santa Marta negli orari di apertura (dalle 10.00 alle 13 a dalle 14.00 alle 17.00).
Chiusura festivi infrasettimanali.

La prima domenica di ogni mese sono previste sei visite con i seguenti orari:
ore 10.00, 11.00, 12.00; ore 14.00, 15.00 e 16.00

La durata della visita è di circa un’ora per un massimo di 25 persone a turno

Le visite sono gratuite ma è obbligatoria la prenotazione sul sito online Eventbrite
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-restauro-aperto-gli-affreschi-39108819532

#Domenicalmuseo #RestauroAperto

Accesso facilitato su richiesta

Per comunicazioni o richesta di visite per le scuole: is-cr.santamarta@beniculturali.it