• home
  • Scuola - Esame finale e diploma

Esame abilitante alla professione di Restauratore

Esame finale e diploma

(Art. 6, 1-2, D.M. 26 maggio 2009, n. 87)

 

L'esame finale dei corsi di formazione è organizzato dall'istituzione formativa ed è articolato in due prove: una di carattere applicativo, consistente in un intervento pratico-laboratoriale, ed una di carattere teorico-metodologico, che prevede la discussione di un elaborato scritto. Qualora la prima prova non venga superata, il candidato potrà ripetere l'esame nella sessione successiva.

La Commissione per l'esame finale è composta da nove membri, nominati dai direttori delle istituzioni formative. Tale Commissione comprende almeno due membri designati dal MiBACT tra gli iscritti nel registro dei restauratori da almeno cinque anni, nonché due docenti universitari designati dal MIUR. Nella fase di prima applicazione, il MiBACT designa i due membri tra i diplomati delle scuole di alta formazione e studio del Ministero stesso.

 

 

Un database con i titoli delle tesi discusse nei vari istituti di restauro accreditati, entro il quale figurano anche i nostri diplomati SAF del 61°, 62° e 63° corso, è visibile online al seguente link:

https://www.kermes-restauro.it/pfp/cerca.html.

Il database delle "tesi dei Restauratori di Beni Culturali, professionisti per la salvaguardia del Patrimonio” costituisce un'interessante iniziativa a cura di Laura Baratin, Presidente del Comitato Nazionale delle Lauree in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Giovanna Cassese, Alberto Felici e Andrea Galeazzi, Direttore di "Kermes", progetto editorale dedicato alla conservazione e al restauro dei beni culturali.

 

 

In calce, le LINEE GUIDA e GLI ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI da seguire per il corretto svolgimento della prova finale. 

In alto a destra, le COMUNICAZIONI relative alle sessioni di laurea dei diversi anni accademici.